Ma il cliente è tuo o del tuo collaboratore

Un argomento che è in costante discussione tra parrucchieri e saloni di bellezza è la proprietà del cliente e le informazioni di contatto. Nell’industria dei capelli e della bellezza, i clienti costruiscono rapporti molto personali con il loro professionista della bellezza che sia estetista, parrucchier* o quant’altro.

Allora cosa succede a questo rapporto quando il professionista e il salone non lavorano più insieme? O se un parrucchiere passa alla concorrenza o avvia un proprio salone? Il diritto di connettersi con il cliente appartiene al salone o al professionista?

Il dilemma per il cliente è che se si fa tagliare i capelli dalla stessa persona per 2, 5 o 10 anni, poi andrebbe ancora nello stesso salone? O seguirà il parrucchiere che se n’è andato? Per il cliente, c’è molto da considerare nel prendere questa decisione.

Ci sono molte ragioni per cui hanno visitato il tuo salone con lo stesso professionista per così tanto tempo. Da un lato, la posizione, la facilità di raggiungere il salone e il parcheggio, la qualità e la pulizia dell’ambiente, il caffè fornito e il servizio del team (“mi conoscono lì“) sono tutti motivi reali e forti per frequentare un’attività commerciale. D’altra parte, c’è il taglio di capelli, il colore, il tutto eseguito dal professionista in un modo che hanno sviluppato personalmente dalla formazione e dall’esperienza che hanno avuto.

La conversazione e il rapporto che un professionista della bellezza instaura con il proprio cliente è importante e personale. Quindi, cosa è più importante per il cliente: il salone o il professionista? La risposta è diversa per tutti.

Il punto di vista del titolare del salone

Hai il diritto di contattare il cliente quando lascia il salone? O è il professionista che ha eseguito il servizio?

In qualità di proprietario del salone, hai lavorato duramente per costruire uno spazio che sia i tuoi dipendenti che i clienti amano. Fornisci uno spazio per servizi professionali e ti occupi del marketing e della gestione della tua attività. Sei tu che prendi tutti i rischi, paghi le bollette, tieni le luci accese e paghi gli stipendi. Facilitare lo spazio, il servizio e i sistemi operativi affinché professionisti e clienti possano incontrarsi e costruire la loro relazione fa di te una parte importante di quella relazione. Ciò significa che puoi rivendicare il cliente come tuo!

Cosa dicono i professionisti?

Il professionista potrebbe vedere le cose da una prospettiva diversa. L’azienda ha bisogno delle tue capacità ed esperienza, e tu sei la prima linea del suo business. Coltivi la relazione con il cliente, offri un servizio professionale e costruisci una reputazione. Mentre l’ambiente, la posizione, il caffè e il brand nel salone giocano un ruolo nel far tornare i clienti per avere di più, l’acconciatura è la parte dell’esperienza che il cliente ricorda di più ed è ciò che li fa ritornare. Significa che hai pieni diritti su questo cliente?

Allora come funziona tra queste due parti? I proprietari possono delineare un’intesa, per iscritto, con ogni membro del personale con le loro aspettative quando si tratta di relazioni con i clienti. Un accordo scritto è legalmente vincolante, ma il rapporto funziona meglio se instaurato sulla buona fede e comprensione.

Dietro tutta questa discussione c’è il cliente, beatamente inconsapevole

Le persone si avvicinano a un salone alla ricerca di servizi professionali e lasciano i propri dati di contatto per facilitare il ritorno. Ma sono consapevoli che mentre godono del loro trattamento, una potenziale guerra sarà intrapresa per le informazioni di contatto? Hanno voce in capitolo?

Il nostro verdetto: il cliente ha l’ultima parola

Le persone non scelgono per un contratto o un accordo, votano con le loro teste e con i loro soldi. Per questo il cliente non appartiene né al salone né al professionista. Solo il consumatore ha il diritto di scegliere dove far eseguire i propri servizi e trattamenti.

Alcuni pensieri finali

Ad un certo punto della carriera tua e della tua azienda, questa sarà una domanda per te e il tuo team. Nell’ambiente di oggi in cui “trovare le persone” ha assunto un nuovo livello di significato, questa discussione è antiquata? Le aziende stanno affrontando un nuovo modo sociale di fare impresa. I social media sono estremamente pubblici, quindi trovare clienti è molto facile.

Ammettiamolo, i clienti del tuo salone stanno già comunicando con il tuo professionista tramite Facebook e gli appuntamenti tramite Facebook Messenger sono all’ordine del giorno tra hair stylist e cliente, piaccia o no!

Forse invece di preoccuparci della protezione dei nostri dati, è tempo di evolvere e gestire il nostro team e il nostro salone per creare uno spazio eccezionale che i nostri clienti amino. Forse questo risolverà eventuali problemi relativi alla fidelizzazione aziendale.

4 modi per garantire la protezione della tua azienda

1. Sii sincero riguardo le tue aspettative

Avere una chat aperta con i nuovi membri del personale sui clienti dal primo giorno. Non tutti i rapporti di lavoro durano per sempre, quindi è bene avere le aspettative per tutte le parti. Discuti su come sceglierai di separarti gli uni dagli altri e dai tuoi clienti e prevenire eventuali problemi di comunicazione in seguito.

Prendi nota di eventuali aspettative specifiche nel tuo contratto di lavoro: averlo per iscritto è un buon modo per evitare malintesi.

2. Investire nel personale e nelle relazioni con i clienti

Fai parte del rapporto che il tuo staff ha con i tuoi clienti. Investi in questa relazione lavorando con il tuo team. Parla con loro ogni giorno: ricorda che ogni visita è un’esperienza per il cliente e di cui dovresti far parte.

Pensa al tuo salone come a una casa. Una casa familiare calda, sana è un luogo confortevole per gli ospiti, motivo per cui ospitare un ambiente di lavoro sano è vitale per la tua attività. Aiuta a mantenere un buon personale e crea un luogo confortevole da visitare per i tuoi clienti.

  • Prova una strategia di marketing diretto per mantenere i tuoi clienti e incoraggiarli a tornare con altri membri del team. Un buono regalo potrebbe aiutare.
  • Stabilisci un contatto personale con i tuoi clienti tra una visita e l’altra tramite email o SMS marketing.
  • Proteggi i dati dei tuoi clienti limitando l’accesso dei membri dello staff dai dettagli del cliente. Se utilizzi un software di prenotazione, dovresti avere una funzione che ti aiuti a limitare e gestire l’accesso. AgileHair implementa in maniera molto semplice questa funzione.

3. Presenta il tuo staff ai tuoi clienti

Aggiungi i profili del tuo staff sul tuo sito web e su Facebook. I tuoi clienti troveranno comunque il tuo staff, quindi perché non avere una persona professionale pronta per loro. Prepara una strategia per i tuoi clienti. Crea un piano per parlare con i tuoi clienti per far loro sapere che sono apprezzati. Organizza la tua strategia per quando accadrà, perché prima o poi accadrà. Avere un piano ti aiuterà a mantenere forte la tua reputazione. Pensa a cosa farai quando un membro del personale se ne va.

4. Costruisci una cultura

Costruisci una cultura attorno ai clienti, crea senso di appartenenza all’azienda e fai sì che godano di un rapporto con tutto il team, non solo con uno di loro. Ciò dovrebbe includere ugualmente apprendisti, personale addetto alla reception e proprietari. La comunicazione è fondamentale! Rimani in contatto con i tuoi clienti. Informa e condividi con loro tramite e-mail, post di Facebook e comunicazioni in salone. La raccolta dei dettagli del cliente assume quindi l’obiettivo più ampio di mantenere un rapporto con loro durante e tra le visite in salone.